Vile esposto contro l’istituto “La Traccia” di Calcinate in un momento delicato per la vita delle scuole

Il Popolo della Famiglia della provincia di Bergamo esprime ferma condanna nei confronti delle associazioni LGBT e femministe per l’attacco operato alla scuola paritaria di ispirazione cristiana “La Traccia” di Calcinate.
L’Istituto, nel segno della tolleranza e dell’accettazione di tutti, ha operato ad alti livelli culturali nel corso di decenni, formando migliaia di allievi in un clima operoso e libero secondo i valori cristiani, ottenendo sempre ampio consenso al suo progetto educativo equilibrato e tollerante.
Il vile esposto, indirizzato al Ministero dell’Istruzione e agli Uffici scolastici territoriali, vuole colpire la libertà di pensiero e di scelta educativa della scuola ”La Traccia” in particolare e degli istituti paritari in generale, secondo i principi del pensiero unico, che vuole libertà per se stesso e censura per le strutture private che esprimono libertà di pensiero e pluralità educativa. Il diritto all’istruzione pubblica si realizza con scuole statali e private, così come sancito dalla Costituzione, e va tutelato con ogni mezzo e con la forza della ragione.
L’attacco giunge in un momento delicatissimo dell’anno scolastico, segno dell’incapacità da parte di chi ha redatto l’esposto, di saper cogliere le situazioni reali della vita educativa e le sue attuali difficoltà. Probabilmente si tratta di un attacco strumentale per scoraggiare la frequenza e l’iscrizione a “La Traccia”, per costringere i docenti a piegarsi alle lobby LGBT e far fuggire chi finanzia la scuola privata.
La censura preventiva e l’essere colpiti alle spalle sono il preoccupante segnale del degrado democratico in cui versano la cultura e la scuola italiane.
A “La Traccia” di Calcinate, al docente segnalato, ai professori e maestri, ai dirigenti oggetti dell’esposto va il pieno sostegno del PdF della provincia di Bergamo.
Chiediamo alle associazioni, ai movimenti e ai partiti politici di sostenere “La Traccia”, affinché si ripristini il clima di libertà educativa e di espressione contro l’intolleranza mostrata verso chi è portatore di valori e principi di ispirazione cristiana.
Bergamo, 7 marzo 2021
Il coordinamento PdF della provincia di Bergamo
Circolo PdF Bergamo
Circolo PdF Basso Sebino-Val Calepio
Circolo PdF Seriate
Circolo PdF Verdello-Urgnano